ASSOCIAZIONE CONSUMATORI MONZA

MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO

I TUOI DIRITTI PRIMA DI TUTTO

consumatorimonza@gmail.com

 

 

 

 

facebook twitter blog


 

 

PERCHE' ASSOCIARSI?

Per portare avanti le nostre attività di tutela e informazione abbiamo bisogno dell’aiuto dei singoli cittadini che sono il cuore dell’Associazione e che possono darci una mano a crescere associandosi al costo di 2 euro o con donazioni spontanee, parlando di noi con i propri conoscenti e magari partecipando con loro ai nostri incontri informativi.
Ricordatevi sempre che più siamo più riusciremo a far sentire la nostra voce.
Più siamo e più grandi potranno essere i risultati.
Diventando membro dell’Associazione potrai rivolgerti a noi per le tue problematiche e avere accesso ad una serie di servizi e consulenze a prezzi notevolmente inferiori rispetto a quelli di mercato.
Potrai contattarci ed inviarci la documentazione relativa alla tua situazione anche comodamente da casa grazie al servizio di consulenza on line attivo per i nostri soci.
Se invece preferisci parlare personalmente con noi saremo disponibili ad un incotro sia su Monza che su Milano previo appuntamento telefonico.

 

CITTADINI CONNESSI

“Cittadini Connessi” è una app che ti permetterà di partecipare e contribuire attivamente al miglioramento dei servizi pubblici della tua città.
Come? L’unione fa la forza e se siamo tutti connessi possiamo produrre molti risultati! 
Segnala disservizi o buone pratiche in termini di tempi, costi ed efficienza, inviaci le foto, partecipa a brevi sondaggi e aiutaci a elaborare proposte di legge e/o interventi per tutelare e migliorare la tua fruizione e i tuoi diritti!
Cittadini Connessi è scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play, rileva in tempo reale i servizi di:

Salute: rilevando i tempi per prestazioni specialistiche e diagnostiche, di ricovero, efficienza del pronto soccorso, costo dei ticket regionali, etc.;
Servizi all’infanzia: rilevando costi e disponibilità di posti in asili nido e scuole materne e pubbliche;
Mobilità: rilevando la frequenza e i ritardi del trasporto pubblico locale, il costo dei biglietti e degli abbonamenti, i parcheggi etc.
Vuoi mandarci anche materiale, foto e commenti approfonditi sulle tue denunce e segnalazioni? Scrivici all’indirizzo e-mail disservizi@mdc.it.

 

SOS SOVRAINDEBITAMENTO

Da gennaio 2015 sarà attivo a Milano il progetto "Sdebitiamoci" uno sportello regionale dedicato a tutti i cittadini lombardi che hanno problemi di sovraindebitamento. 
Con il progetto “Sdebitiamoci” Movimento Difesa del Cittadino vuole fornire il proprio contributo alla promozione dell’inclusione e alla prevenzione del fenomeno dell’esclusione sociale.
Il percorso progettuale nasce, infatti, con la finalità di assistere i cittadini lombardi sovra indebitati sui principali strumenti normativi di esdebitazione, con particolare attenzione alla così detta legge del “consumatore meritevole”. Benché poco conosciuta e scarsamente applicata la normativa si caratterizza per grande innovatività introducendo lo strumento dell’accordo con i creditori (su proposta del debitore), sulla base di un piano di ristrutturazione dei debiti che assicuri il regolare pagamento dei creditori e, l’eventuale moratoria dei pagamenti (con esclusione dei crediti impignorabili).
Obiettivo generale dell’intervento è anche quello di promuovere la conoscenza degli strumenti di sostegno economico (e la loro accessibilità) che le Istituzioni e le diverse realtà della società civile hanno approntato. Il confronto con i diversi stakeholder (cittadini, referenti istituzionali,referenti della P.A., rappresentanti del mondo associativo e delle Fondazioni) sviluppato in corso di definizione del progetto ha, infatti, evidenziato una diffusa asimmetria informativa che interessa sia i fruitori dei servizi che gli erogatori che porta a situazioni di sotto utilizzazione delle risorse disponibili.
Infine, come già evidenziato, sono molte le criticità che ostacolano l’affermarsi di un welfare in grado di arginare il processo di impoverimento sociale e tali criticità rendono necessario un approccio sistematico al problema come pure una condivisione di strumenti e competenze tra le realtà sociali che si fanno carico di queste tematiche. Con il progetto “Sdebitiamoci” si intende promuovere lo sviluppo di una rete tra le diverse realtà che si occupano dei cittadini a rischio di esclusione.
Sintesi dei macro obiettivi
- Attivare azioni di sostegno a favore di cittadini lombardi a rischio di esclusione sociale
- Promuovere la conoscenza dei principali strumenti di contrasto all’esclusione sociale
- Promuovere un approccio sistemico al problema del sovra indebitamento tra le diverse realtà che si occupano dei cittadini a rischio di esclusione.

Descrizione delle finalità che si intendono raggiungere
La finalità degli interventi proposti è quella di offrire ai cittadini a rischio di esclusione una nuova dimensione della socialità promuovendo la consapevolezza di come sia possibile un “fresh start” (nuovo inizio) e la riacquisizione del proprio ruolo attivo nella società. Si intende, inoltre, favorire la diffusione della conoscenza degli strumenti di sostegno economico, promuovendo la partecipazione attiva dei cittadini (in particolare di coloro che hanno usufruito dei servizi offerti) nella divulgazione delle attività progettuali, evidenziando come la condivisione e l’inclusione rappresentino un importante valore aggiunto.
Infine, la promozione di una rete tra le diverse realtà che si occupano dei cittadini a rischio di esclusione, si pone la finalità di creare nuove sinergie tra le forze sociali impegnate su questo fronte .

Attività programmate

Attivazione di uno sportello dedicato ad attività di consulenza ai cittadini sovra indebitati (con particolare riferimento alla legge 3- 2012).
Lo sportello in fase di start-up avrà un’operatività quindicinale ma - al bisogno – si potrà implementare la frequenza.
Lo sportello sarà gestito da consulenti legali formati.

Ricognizione delle realtà che si occupano di cittadini a rischio di esclusione; presentare loro la propria attività associativa e le attività previste dal progetto in un ottica di sussidiarietà e condivisione delle competenze (anche coinvolgendo nella formazione gli operatori di sportello delle realtà interessate alla costituzione di una rete) e di promozione di un approccio sistematico al tema del sovraindebitamento.

Mappatura e raccolta degli strumenti a disposizione dei cittadini a rischio di esclusione.
Realizzazione di un vademecum informativo sugli strumenti e le realtà non profit a disposizione dei cittadini a rischio di esclusione (cartaceo e on line);

Realizzare incontri di formazione su quanto previsto dalla legge 3/12 - aperti a tutti i cittadini e alle realtà associative che si occupano di sovra indebitamento.

 

SPORTELLO CONCILIAZIONE

La Conciliazione è un metodo di giustizia alternativa a quella ordinaria, che prescinde dall’intervento del giudice. Nella Conciliazione le parti in lite giungono ad una soluzione concordata fra loro e per entrambe soddisfacente, grazie all’assistenza e alla mediazione di un esperto qualificato (il Conciliatore) nominato dalle Associazioni dei Consumatori. Il ruolo del Conciliatore è di particolare rilevanza e delicatezza: egli suggerisce proposte risolutive non vincolanti, che le parti in conflitto liberamente accettano o rifiutano ed è, quindi, grazie alla sua abilità e professionalità che si giunge alla composizione della lite.
Perché ricorrervi Le relazioni commerciali determinano spesso il sorgere di controversie tra imprese e consumatori che, per i costi elevati e gli eccessivi tempi di risoluzione previsti dalla giustizia ordinaria, rischiano di compromettere la fiducia tra società di servizi e consumatore. La Conciliazione riduce quindi il contenzioso tra aziende di servizi e consumatori.
Come funziona La procedura è molto semplice, non richiede il rispetto di particolari formalità e può essere sintetizzata come segue: – il consumatore effettua una domanda tramite l’associazione o attraverso i siti delle aziende che hanno protocolli di intesa; – avviene la discussione del caso tra il Conciliatore dell’Associazione e quello dell’Azienda (anche il consumatore può essere presente; in caso contrario delega il Conciliatore dell’Associazione) – viene redatto il verbale di Conciliazione finale in caso di esito positivo e il consumatore ottiene il risarcimento.
I vantaggi 
La Conciliazione è:
veloce
: generalmente, la procedura conciliativa si esaurisce in un solo incontro;
soddisfacente: tramite la conciliazione, le parti possono trovare una soluzione adeguata alle proprie esigenze;
costruttiva: la conciliazione consente di mantenere, rinforzare ed eventualmente recuperare il rapporto fra le parti;
priva di rischio: avviata la procedura conciliativa, le parti non sono obbligate a raggiungere un accordo e nessuna decisione viene loro imposta; se l’esito del tentativo di conciliazione dovesse essere negativo, le parti non vedono compromessi i loro interessi;
un metodo economico e veloce per risolvere le controversie La conciliazione è uno strumento extragiudizialeper risolvere le controversie con le aziende di servizi. Il consumatore invece di rivolgersi alla giustizia ordinaria può avvalersi della consulenza di un conciliatore designato dalle associazioni che media la controversia con l’azienda 
Per informazioni puoi contattare il responsabile Conciliazione Paolo Di Lena, scrivendo a paolodilena@mdc.it o telefonando allo 06.4881891 interno 210.